PAPA GIOVANNI XXIII - Discorso alla luna - Roma 1962

L'11 Ottobre del 1962 è una data importante per la Chiesa Cattolica, c'è piazza San Pietro gremita  per l'apertura del Concilio.

Le persone percepiscono l'importanza storica dell'evento ed a gran voce chiamano Papa Giovanni XXIII ad affacciarsi, cosa che non si sarebbe mai immaginata possibile richiedere ad un Papa precedente.

Il Papa si affaccia davvero per condividere con la piazza la soddisfazione per l'apertura del Concilio  e pronuncia uno dei più celebri discorsi nella storia della Chiesa Cattolica, quello universalemente conosciuto come «il discorso della Luna».

E' uno straordinario discorso a braccio,  da molti definito poetico, dolce, semplice, e che contiene elementi del tutto innovativi e moderni.

In un susseguirsi suggestivo di immagini, Papa Roncalli saluta la Luna, saluta i fedeli, e pronuncia parole di strordinaria umiltà e coinvolgimento, senza precedenti.

Il Papa riesce a vivere la piazza insieme ai fedeli, ne condivide la serata di fine estate, partecipa alla sofferenza e la «maraviglia» per quella Luna così bella ed inattesa.

I fedeli sentono il Papa tra loro.

Discorso straordinario.